lavori notturni in corso

Lavori notturni in corso – free emotion


Oggi vi parlo di free emotion o free hand machine embroidery cioè ricamo libero realizzato con la macchina da cucire.

Lo scorso anno ho scoperto per caso un libro di Poppy Treffry, una creativa inglese che ha fatto di questa tecnica la propria espressione creativa.  La trovate sia su Facebook che su instagram !

Poppy Treffry utilizza macchine da cucire di vecchia impostazione, meccanica e non elettronica, come la mia che è del 1955. Mi sono sentita a mio agio con le sue indicazioni e poi il suo stile è molto colorato e allegro.

Seguendo le sue istruzioni ho fatte delle prove e qualche esperimento e la scorsa settimana ho realizzato due cuscini per una cara amica che me li ha espressamente richiesti sui colori del grigio, nero e rosso. I bottoni in ceramica Raku sono di Gloria Tovo.

IMG_4717
IMG_4670La tecnica è davvero divertente perché puoi realizzare quello che vuoi come se stessi dipingendo un quadro!

Se volete provare dovete prima verificare se la vostra macchina da cucire ha le griffe, cioè le due strisce per l’avanzamento del tessuto, abbassabili. In questo modo il tessuto può muoversi in tutte le direzioni e non solo avanti o indietro.

Potreste utilizzare la macchina già così ma sarebbe meglio utilizzare il piedino giusto che è quello per il rammendo.

IMG_4665
Si vede bene nella foto, ha un anellino in metallo come il mio o in plastica e ci sono versioni anche con l’anello aperto come una C o una U rovesciata. La mollettina va posizionata sopra alla farfalla che fissa l’ago.

Per ultimo è fondamentale che il tessuto sia teso e per fare ciò si utilizza un telaio da ricamo. Io ne uso due con misure diverse.

A questo punto buon lavoro !

Si possono applicare tessuti, combinare fili dai colori diversi, usare trame diverse. La possibilità sono infinite…si possono anche fare scritte, quando si acquista un po’ la mano. Ricordatevi che la misura del punto è data dalla velocità con cui si sposta il tessuto: più ci si muove velocemente e più il punto è lungo.

 

IMG_6646

P.S.  Nell’ottica di far vivere di più e meglio questo blog parte questa nuova rubrica in cui presento i miei lavori, gli ordini particolari e i nuovi esperimenti che poi vi presenterò ai prossimi mercatini.  Vi parlerò e vi mostrerò l’anima del mio lavoro e quel che ci sta dietro.

La rubrica si chiama  “lavori notturni in corso” proprio perché solitamente creo dalle 18 in poi come vi ho già spiegato in un post scritto per la mia presentazione.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *